Advertising mirato, ecco il decoder intelligente

I vantaggi di uno spot televisivo, che proprio grazie alla sua potenza ed efficacia sul pubblico è un mezzo non alla portata di tutti gli inserzionisti, sono numerosi. Si può citare il fatto che il target di riferimento viene coinvolto direttamente a casa propria, in un contesto cioè intimo, dove si può essere ben disposti all’ascolto. Qualcuno cambierà canale e qualcun altro si alzerà dal divano, d’accordo, ma in tanti si lasceranno catturare da suoni, immagini, luci e altri elementi altamente spettacolari, che danno vita a storie spesso originali, in grado, in soli trenta secondi, di suscitare emozioni oppure informare. Ci pensa, poi, l’effetto ripetizione a stimolare meccanismi psicologici di riconoscimento e ricordo, e tutto questo secondo un patto ormai tacito con il pubblico, che non si sente manipolato e ha le conoscenze critiche per giocare con le figure retoriche inscenate: ironia, iperbole, contrapposizione e via seguendo.

Ciò che mancava allo spot televisivo, rispetto all’advertising sul web, è la capacita di campionare, profilare e targhettizzare il pubblico in base a quelli che sono i suoi reali interessi. Grazie agli algoritmi utilizzati nei più diffusi motori di ricerca e ai cookies dei siti web, infatti, su internet il pubblico riceve degli annunci pubblicitari assai mirati, legati ai propri interessi. Se si è visionato un sito di giocattoli per scegliere un regalo, si può star certi che su internet e i social network compariranno presto banner, mini-video e pop-up inerenti al prodotto ricercato o ai suoi competitor.

Seguendo questo stesso meccanismo, Sky ha attivato dal 2003 in Gran Bretagna una forma di targeting che consente di ricevere pubblicità meglio indirizzata anche in televisione, e ha da poco lanciato in Italia una sorta di decoder intelligente capace di selezionare la pubblicità in base ai gusti dello spettatore, in modo molto raffinato. Il servizio è attivo su chi ha ricevuto un decoder Hd MySky, che in Italia sono circa 3,3 milioni di utenti su 4,7 abbonati Sky totali. La pubblicità profilata è un vantaggio un po’ per tutte le parti in causa: Sky è in grado di fornire un servizio che offre la stessa misurabilità di un annuncio web anche in televisione. L’inserzionista può indirizzare la comunicazione pubblicitaria verso un target ricettivo, ottenuto studiando i dati socio-demografici degli abbonati, generando maggiori ritorni. Il pubblico, infine, assiste a spot televisivi che riescono a suscitare il suo interesse. Il decoder intelligente è uno strumento assai promettente, tanto che si attende una rapida adozione di un’analoga tecnologia da parte dei concorrenti di Sky.

Commenti disabilitati su Advertising mirato, ecco il decoder intelligente

Filed under Innovazione

Comments are closed.