Cybercrime, le nuove truffe sfruttano il successo di Squid Game

Il successo della serie coreana è planetario: in pochissimo tempo, Squid Game ha totalizzato su Netflix ben 111 milioni di spettatori, battendo tutti i record tra i titoli più visti sulla piattaforma. Il terribile “Gioco del Calamaro”, però, non deve generare inquietudine solo quando lo si guarda sullo schermo, ma pure quando online ci si imbatte in qualcosa che lo richiama. Proprio così: come l’esperienza insegna, i criminali informatici sfruttano le mode del momento per inventare sempre nuove truffe ai danni degli ignari utenti o fan. Sono stati gli esperti di Kaspersky a scoprire le   minacce più comuni e sofisticate relative a Squid Game, che comprendono Trojan, adware e offerte di phishing per costumi di Halloween ispirati alla serie.

Episodi e giochi da scaricare

Tra i pericoli più diffusi, sono stati individuati Trojan-downloader in grado di installare programmi dannosi, ma anche diversi Trojan e adware. Uno degli schemi di truffa analizzati dava la possibilità agli utenti di visualizzare la versione animata di un finto gioco online tratto dalla serie e, contemporaneamente lanciava un Trojan che, agendo di nascosto, rubava dati dai vari browser degli utenti per indirizzarli ai server degli attaccanti. Inoltre, gli esperti hanno osservato che veniva creato un collegamento ad una delle cartelle per consentire agli attaccanti di lanciare il Trojan ogni volta che veniva avviato il sistema. Lo stesso scherma viene utilizzato a fronte dell’offerta di scaricare episodi gratis. Meglio non fidarsi di canali non ufficiali. 

Giochi a tema che fanno… perdere

Oltre alle pagine di phishing più “tradizionali” che offrono gli episodi di Squid Game in streaming, Kaspersky ha anche trovato diversi siti che offrono di competere in una versione online del gioco per provare a vincere un premio di 100 BNB (Binance Coin). Inutile dire che gli utenti non riceveranno mai la ricompensa promessa e si ritroveranno a perdere i propri dati o a scaricare malware sui loro dispositivi.

Come proteggersi dai rischi

Oltre a installare sempre le versioni aggiornate dei software di sicurezza, gli utenti dovrebbero verificare l’autenticità dei siti web prima di inserirvi dati personali, e utilizzare solo siti ufficiali per guardare o scaricare film. Inoltre, vanno sempre controllati i formati degli URL e l’ortografia del nome dell’azienda. Infine, quando si tratta di puntate della serie, occorre prestare attenzione alle estensioni dei file che si scaricano: un file video non avrà mai un’estensione .exe o .msi.

Commenti disabilitati su Cybercrime, le nuove truffe sfruttano il successo di Squid Game

Filed under Varie

Comments are closed.